matrimoni

Sposarsi in verde:
ecco l'ethical wedding

Dagli anelli di fidanzamento alle location, dagli inviti alle bomboniere: tutte le regole per celebrare un matrimonio a emissioni zero

Rating:
4.8
Rating 4.8

Tags: Europa, benessere, vintage, bicicletta



Dai matrimoni si torna felici, si può anche confessare, solo si è legati agli sposi. Ma ci possono essere altri motivi per essere contenti di una cerimonia. Ad esempio, sapendo che è stata un'occasione per contribuire al benessere del pianeta. Partecipare a un ethical weddind o ecowedding è sempre più frequente, e quello che è un trend già molto amato oltreoceano si sta diffondendo ora anche in Europa: ogni passo, ogni oggetto, ogni scelta, sono dettate non solo dall'amore fra i futuri sposi ma anche da quello per il benessere del mondo. E si inizia proprio con il fidanzamento: se gli eco-sposi scelgono un classico anello di diamanti, lo acquisteranno con la certificazione di eticità che lo esclude dai traffici illeciti che provocano guerre in Africa. Poi, gli inviti: si può spedirli via mail, risparmiando sulla carta, ma se non si può rinunciare alla tattilità emozionante del biglietto si può optare per un pieghevole di carta riciclata dal quale può nascere erba, dopo averlo posto sulla terra. Capitolo principale: l'abito. Usato, magari dai propri genitori, per un romantico vintage. In ogni caso, al bando le fibre sintetiche a favore di seta, lino o altre fibre naturali e biodegradabili, come i tecnologici biopolimeri di mais. Per arrivare alla cerimonia si può andare dall'auto ibrida alla bicicletta passando per la carrozza con cavalli. E per non trovarsi un parcheggio pieno di auto inquinanti, è meglio organizzare un servizio di navetta per gli ospiti.
Il luogo per sposarsi deve essere il più possibile vicino (per non fare come Liz Hurley che, sposandosi in India, ha fatto venire tutti i suoi ospiti in aereo dalla Gran Bretagna, provocando l'emissione di 200 tonnellate di anidride carbonica, secondo la società di eco-consulting inglese Best Foot Forward), l'illuminazione con lampade a energia solare.
E poi il fondamentale banchetto, in cui sia cibo che vino sono biologici e prodotti localmente. Tutto è adagiato su piatti fatti di foglie di palma intrecciate, che possono essere compostate dopo l'uso e usate come fertilizzante per giardini.
Chiude la festa il rito della distribuzione delle bomboniere: ricevere un bigliettino che spiega come le bomboniere consistano in una donazione a un progetto solidale è ormai abbastanza frequente, molto di più che ricevere piccoli alberelli da piantare e veder crescere. Anche gli inevitabili sprechi possono essere evitati, semplicemente donando il cibo non consumato alle mense di carità e i fiori agli ospedali o alle case di riposo. Salutati gli ospiti, si parte per il viaggio di nozze: si può scegliere fra un eco-resort caraibico, due settimane in tenda in una foresta tedesca, un viaggio per conoscere la vita delle piccole comunità delle montagne vietnamite. E quando gli ecosposi diventeranno ecogenitori, avranno a disposizione altri modi per tutelare la Terra. Ma questa è un'altra storia.

pagina 1 di 1




Moda
gallery blog
archivio notizie archivio speciali
titoli tags
Yoox MyPrestigium


MONDO LUXURY

TOP FIVE

Le nozze da favola di Ivanka Trump
La cerimonia nel golf club del padre in New Jersey. Per lei un abito di ...

I dieci migliori orologi subacquei

 

RT @fdecesareviola: .@MarieLouiseScio : "La mia ricetta per gli hotel di lusso" @pellicanohotels @24luxury @marcobolasco https://t.co/6AyOw

200 giorni fa |